Grazie al finanziamento della Tavola Valdese, con il mese di Ottobre 2017 è partito il progetto “rafforzando ed incrementando la partecipazione pubblica dei movimenti dei bambini”, progetto che vede come sua finalità principale il favorire un maggior protagonismo ed incisività dei movimenti nelle relazioni con le Istituzioni pubbliche, relazioni volte a mostrare l’importanza di un confronto diretto tra le Istituzioni e le parti  interessate nel sempre più controverso tema dei bambini lavoratori.

I movimenti dei bambini, come più volte espresso sia in sedi istituzionali che non, hanno raggiunto una maturità tale da dover essere indubbiamente riconosciuti giuridicamente come interlocutori essenziali per risolvere lo questione dei diritti negati e della condizione sociale in cui si incontrano milioni di bambini, risultando il confronto tra Movimenti e Istituzioni una grande opportunità per conoscere l’enorme capacità propositiva di questi bambini, aprendosi così la possibilità di trovare soluzioni condivise e congiunte tra movimenti ed istituzioni sulla delicata situazione dei bambini lavoratori.